frutta e verdura contro la cellulite

I rimedi contro la cellulite

La cellulite è una patologia che crea una grande sensazione di disagio ed oltre a provocare problemi fisici, va ad intaccare l’autostima, creando malessere in chi purtroppo manifesta questo problema.

La cellulite è una vera e propria malattia che colpisce uomini e donne, solo che tende a manifestarsi in maniera differente.
Gli uomini tendono ad accumularla per lo più sulla pancia, mentre le donne su glutei, fianchi, cosce e braccia.
È causata dall’alimentazione scorretta, dalla vita sedentaria, da cattive abitudini come fumo, eccessiva assunzione di caffè e bevande alcoliche.
Per eliminare la cellulite è quindi necessario cambiare dieta e stile di vita.

 

 

Lo sport ed alcuni esercizi contro la cellulite

L’attività sportiva è la soluzione migliore per contrastare la cellulite, in quanto esistono degli esercizi mirati per modellare ogni singola parte del corpo.
Possono essere svolti sia in palestra che piscina.
Alcuni esercizi contro la cellulite su gambe, ginocchia, interno cosce e glutei possono essere:
Squat: è possibile eseguirli con o senza pesi e sono dei veri e propri rassodanti per cosce e glutei, permettendo così di ridurre la cellulite in maniera efficace;
Step: consiste nel salire e scendere dei gradini e si può praticare su qualsiasi rampa di scale;
Esercizi con elastico: sono molto efficaci e praticabili anche a casa.
Stendersi in posizione supina, collocare l’elastico ad altezza cosce/ginocchia/caviglie e aprire le gambe avendo cura di mantenere la tensione dell’elastico. Fare 3 serie da 20 ripetizioni;
Pedana vibrante: è un attrezzo specifico che aiuta a migliorare la circolazione sanguigna emettendo delle vibrazioni.
Bisogna utilizzarla senza scarpe e per potenziare la sua efficacia è possibile assumere diverse posture come squat, push up o alzate laterali;
Cerchio: è un ottimo stimolatore dei muscoli situati nella zona dell’interno coscia; collocarlo poco sopra le ginocchia e chiudere le gambe opponendo resistenza all’attrezzo.

Se l’inestetismo ha colpito le braccia, può essere debellata grazie ad esercizi mirati:

Piegamenti: appoggiare braccia ad una parete e piegarle avvicinandosi alla suddetta, mantenendo il corpo in posizione eretta.
Si può aumentare l’intensità appoggiando le mani ad un tavolo o al pavimento;

Kick Back con manubri per i tricipiti: procurarsi una coppia di manubri da almeno 2 kg l’uno.
Flettere il busto a 90 gradi, mantenendo la schiena dritta; piegare i gomiti, portarli alla schiena e stendere lentamente le braccia.
Per svolgere correttamente l’esercizio bisogna muovere solamente gli avambracci;

Rematori: impugnare i manubri verso il pavimento e inclinare il busto a 90 gradi; piegare e stendere lentamente le braccia portandole vicino alla vita, avendo cura di contrarre i muscoli delle scapole.

In altri casi ancora, bisogna praticare degli esercizi contro la cellulite su addome, fianchi e pancia:

Pilates: è una disciplina in grado di attivare i muscoli viscerali più nascosti, in quanto la zona addominale viene sempre tenuta attiva. Inoltre il metabolismo basale riceve una sferzata di sprint;

Danza del ventre: ballo sensuale e benefico a livello di fianchi e addome per via dei movimenti concrentrati su queste zone;

Crunch: distendersi a terra in posizione supina con le gambe alzate, sollevando le spalle dal pavimento. Eseguire almeno 3 serie da 20 ripetizioni;

Torsioni: mettersi in piedi, allargando le gambe a livello del bacino e distendendo le braccia verso l’esterno.
Compiere delle torsioni da destra a sinistra per almeno un minuto, mantenendo fermo il bacino.
Una valida alternativa è quella di mantenere la posizione inziale, portando però il gomito destro verso il ginocchio sinistro e viceversa;

Hula hoop e salti con la corsa: questi giochi per bambini si rivelano molto utili per far snellire fianchi e addome.

A questi quotidiani esercizi anticellulite possono essere abbinate sessioni di camminata veloce, di corsa, di bicicletta o acquagym, quest’ultima, svolgendosi in acqua, è un ottimo rimedio contro la ritenzione idrica.
Le piscine più moderne organizzano anche corsi di hydrobike, ossia cyclette in acqua, che rende la pedalata ancora più impegnativa.
Ma esistono anche altri esercizi da fare in piscina, come nuotare a rana, che sollecita l’interno cosce e la parte alta delle braccia.
È possibile sollecitare il movimento delle gambe anche a bordo piscina, purchè l’acqua arrivi all’altezza delle spalle:

– Aggrapparsi al bordo piscina e alzare una gamba per volta in direzione laterale. Eseguire almeno 10 ripetizioni; per intensificare l’esercizio si può anche utilizzare un elastico, ricordandosi di mantenere la tensione costante;

– Appoggiare il dorso al bordo della piscina e incrociare le gambe a forbice mantenendo le ginocchia tese. Eseguire almeno 30 ripetizioni.

 

 

Stile di vita e alimentazione

È perfettamente inutile praticare attività sportiva se poi si conducono uno stile di vita ed un’alimentazione sregolate.
Bisogna innanzitutto ridurre il consumo di alimenti ricchi di sale, grassi saturi e zuccheri, i nemici numero uno della linea, preferendo invece frutta, verdura, legumi, pesce, uova e carni magre (pollo, tacchino, coniglio).
Questi ultimi cibi sono ricchi di proteine, le quali aiutano lo sviluppo della massa magra (muscoli).
Un altro grande aiuto per la circolazione sanguigna deriva dai frutti rossi e dalla vitamina C (presente nei kiwi, broccoli, pomodori, patate, cavoli).
Per quanto riguarda i carboidrati, sono decisamente migliori quelli integrali, poichè hanno un alto contenuto di fibre, che migliorano il transito intestinale.
Non bisogna però eliminare totalmente l’assunzione di grassi, diversamente il corpo non sarebbe più capace di smaltirli; vanno assunti quelli buoni come avocado, frutta secca (con moderazione perchè molto calorica), olio extra vergine di oliva e salmone (ricco di omega 3).
È opportuna anche la riduzione di bevande alcoliche/gassate, di sigarette (sono dannose anche per denti, pelle e polmoni) e di caffè (2 al giorno sono più che sufficienti).
Gli alcolici sono infatti ricchi di zuccheri e tossine, che oltre ad infiammare l’organismo, tendono a depositarsi sotto i tessuti causando appunto la formazione di cellulite e ritenzione idrica.
Il fumo invece causa la restrizione dei vasi sanguigni, riducendo così l’afflusso di ossigeno alla pelle.
Rappresentano invece un vero e proprio toccasana l’acqua minerale naturale, i centrifugati preparati in casa, il tè verde e le tisane, che possono essere dolcificate con della stevia.
Altre cause di formazione della cellulite sono la postura scorretta (gambe accavallate troppo spesso) o l’indosso di jeans molto aderenti e di tacchi troppo alti, che rallentano la circolazione del sangue.
Scegliere questi capi in occasioni sporadiche, preferendone altri più comodi che diano maggior agio al corpo.

 

Le creme anticellulite efficaci che funzionano

Le creme anticellulite sono sicuramente un buon aiuto per contrastare questo comune inestetismo, ma per ottenere dei buoni risultati è fondamentale sceglierle di qualità.
Prima di acquistarle bisogna tener conto del grado di cellulite da trattare, ne esistono infatti 3 gradi: compatto, molle ed edomatoso.
Compatto: non presenta cumuli di grasso visibili, ma si limita solamente a togliere tonicità alla pelle.
Molle: è la più comune e si presenta con cumuli di grasso su cosce, fianchi e glutei oppure con la tipica pelle a buccia d’arancia. È quella più difficile da combattere.
Edomatoso: è causata dalla ritenzione idrica ed è dolorosa. Per debellarla è necessario bere molta acqua ed eliminare i cibi ricchi di sale e grassi.
Una volta saputo il proprio grado di cellulite, bisogna controllare la lista degli ingredienti delle varie creme: è bene preferire quelle ricche di principi attivi naturali come la caffeina, il cacao, l’ananas, la vite rossa e i fiori d’arancio.
Per far sì che funzionino davvero, le creme anticellulite richiedono un’applicazione costante di almeno 2-3 volte la settimana mediante un massaggio della durata minima di 20 minuti.

E’ possibile inoltre acquistare degli strumenti per applicare le creme anticellulite che permettono di ottenere un maggiore risultato. Ad esempio online puoi trovare spazzole anticellulite, guanti e rulli  che se ben utilizzati ti permettaranno di avere miglioramenti in minor tempo ed i prezzi non sono assolutamente proibitivi.

1 thought on “I rimedi contro la cellulite”

Francy

Ciao a tutte ragazze, in quanto tempo posso eliminare la cellulite? Ci riesco in 3 mesi?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *