dieta anticellulite

La dieta anticellulite, cosa mangiare

Le cause della cellulite sono varie, ma per combattere questo problema è di fondamentale importanza seguire un’alimentazione sana ed equilibrata. Cosa è bene mangiare? Quali alimenti vanno evitati? Cerchiamo di comprendere in cosa consiste la vera dieta anticellulite.

La cellulite è una delle principali nemiche per la bellezza e la salute delle donne.dieta anticellulite

Il gentil sesso, infatti, a causa del maggior numero di ormoni prodotti dall’organismo, è maggiormente esposto alla ritenzione idrica e quindi al formarsi della cellulite. Per questo è fondamentale fare attenzione al proprio regime alimentare e fare molto movimento.

La cellulite non è legata esclusivamente al sovrappeso, anche donne molto magre soffrono di questo fastidioso disturbo.

La sua comparsa è dovuta ad alcuni alimenti e stili di vita che rallentano la circolazione sanguigna e determinano un ristagno di liquidi nei tessuti interstiziali delle cellule, provocando l’effetto buccia d’arancia.

Una corretta alimentazione anticellulite, quindi, deve avere due obiettivi principali: migliorare la circolazione del sangue ed eliminare i liquidi in eccesso. 

 

Cellulite, di cosa si tratta

La cellulite è un problema molto diffuso, colpisce uomini e donne di tutte le età. Essa è un inestetismo che nasce sotto la pelle, dove si verifica un accumulo di liquidi e di grassi, che va a creare la cosiddetta ‘buccia d’arancia’. Esistono differenti stadi di cellulite, a seconda della gravità della situazione. Si parte da una fase iniziale in cui si ha una cellulite compatta, per passare ud un secondo stadio in cui la cellulite è flaccida fino ad un terzo, il più grave, in cui si ha la cellulite adematosa.

Le cause scatenanti la cellulite possono essere diverse, come una predisposizione genetica, una vita troppo sedentaria o lo stress, ma il più delle volte essa viene provocata  da un’alimentazione scorretta. Per questo è importante sapere cosa sia meglio mangiare e cosa invece vada evitato per riuscire a sconfiggere la buccia d’arancia.

 

Cosa mangiare per sconfiggere la cellulite

Una delle principali alleate contro la formazione della cellulite, al contrario di quanto comunemente si pensa, è l’acqua.

Per molti anni si è pensato che, per combattere la ritenzione dei liquidi fosse necessario bere poco. Niente di più sbagliato. Gli esperti consigliano di bere almeno 1 litro e mezzo di acqua al giorno, meglio se lontano dai pasti, in modo da favorire la diuresi ed espellere le sostanze tossiche o di rifiuto del nostro organismo.dieta anticellulite

Attenzione, però, alla scelta dell’acqua minerale. Sull’etichetta di ogni acqua in commercio è indicata la percentuale di sodio in essa contenuta. Per una dieta anticellulite è necessario scegliere acque con basso contenuto di sodio, specialmente per chi, di natura, soffre di ritenzione idrica. 
Se scegliamo di seguire una dieta anticellulite dobbiamo scegliere con attenzione i cibi che mangiamo. Possono essere consumati alimenti freschi, ricchi di vitamine, sali minerali, potassio e fibre, che facilitano il metabolismo e il corretto funzionamento dell’intero organismo.

Largo spazio a frutta e verdura fresca e di stagione, da consumare cruda, cotta o sotto forma di centrifugati. Finocchi, sedano, indivia, carciofi, asparagi, carote, arance, kiwi, pompelmi, prugne, albicocche e pesche sono grandi alleati nella lotta agli inestetismi della cellulite. 
Altri cibi da inserire nella dieta sono quelli ricchi di potassio, sostanza che contrasta il sodio, come piselli, patate, lenticchie e cipolla, meglio se consumata cruda. Anche i mirtilli sono grandi alleati contro la cellulite perché contengono una grande quantità di sostanze che proteggono i vasi sanguigni, mentre tutti gli altri frutti di bosco sono ricchi di bioflavonoidi che favoriscono la microcircolazione.

Dal momento che è importante favorire la diuresi, infine, altri alleati contro la cellulite sono i frutti ricchi di acqua, come l’anguria, il melone e le fragole, mentre ananas, albicocche, ribes e ciliegie hanno un alto contenuto di potassio. 

 

Cosa evitare per combattere la cellulite

Il nemico numero uno del nostro organismo e della circolazione sanguigna è il sodio, che ingeriamo principalmente con il sale da cucina e con tutti gli alimenti molto salati. Il sodio, infatti, trattiene acqua all’interno dei tessuti e ostacola l’eliminazione dei liquidi in eccesso.

In una dieta anticellulite, quindi, è necessario limitare l’uso del sale da cucina, ma anche tutti quei prodotti utilizzati per condire e insaporire i piatti, come i dadi, le salse e le conserve, che possono essere sostituiti con sostanze più salutari come il timo, il basilico, il lauro, la cipolla, il prezzemolo e l’aglio. 

Da evitare o comunque limitare anche le cotture complesse, come gli umidi e gli arrosti e preferire invece le cotture alla griglia o al vapore. Anche l’olio cotto, infatti, porta a un maggior numero di grassi nell’organismo, favorendo la ritenzione idrica. Altri alimenti da limitare nella dieta sono i formaggi, i salumi, i fritti, i cibi in scatola, le bevande dolcificate, succhi di frutta, bevande alcoliche, caffè, té e cioccolato. 

 

Un esempio di dieta anticellulite

dieta anticelluliteUna dieta anticellulite sana non prevede privazioni o pasti da saltare, anzi, è composta da tre pasti principali (colazione, pranzo e cena) più due spuntini, uno a metà mattinata e uno a metà pomeriggio, che consentono di mantenere attivo il metabolismo.

A colazione si può scegliere tra una tazza di té verde o un caffè amaro, da accompagnare a uno yogurt magro e qualche fetta biscottata integrale. Per lo spuntino si può scegliere tra un frutto, un centrifugato, una spremuta, uno yogurt magro o un pugno di frutta secca. 
A pranzo è consigliabile consumare molta verdura, magari mescolandola ad un po’ di quinoa, cous cous o riso, oppure consumandola cruda o in insalata. Una volta o due a settimana si può abbinare anche un po’ di merluzzo al cartoccio o al vapore o un carpaccio di bresaola con rucola e grana.

I formaggi non sono totalmente banditi, ma vanno limitati. Anche la carne non deve essere eliminata in una dieta anticellulite, ma deve essere consumata con moderazione: una o due volte a settimana può inserita nella cena cotta alla griglia. Il pesce, invece, può essere consumato a cena cotto al vapore: dentice, salmone, pesce spada e merluzzo sono pesci ricchi di omega tre e di sostanze benefiche per combattere la cellulite.

1 thought on “La dieta anticellulite, cosa mangiare”

Paola

La dieta anticellulite si può fare anche poco prima dell’estete?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *