Integratori anticellulite, funzionano?

Per combattere la buccia d’arancia gli integratori anticellulite giocano un ruolo fondamentale. Di cosa si tratta? Che benefici portano?

 

La cellulite, cos’è, come si manifesta e le cause

La cellulite è l’inestetismo delle donne più comune e frequente, considerato a livello medico come un fenomeno fisiologico ha diverse cause e tuttavia risulta ancora oggi, dopo decenni di studi, ancora misterioso ed enigmatico.

Chiamata comunemente “pelle a buccia d’arancia” o col termine scientifico di “lipodistrofia ginoide” la cellulite si manifesta sotto forma di zone della pelle con marcate introflessioni, depressioni e tessuto adiposo nella zona addominale, sui glutei, sulla zone pelvica, sui fianchi e sulle cosce.integratori anticellulite

Per motivi di tipo morfologico lo strato adiposo negli uomini (soprattutto sugli addominali) si posiziona nella zona interna verso le fasce muscolari, mentre nelle donne tende ad andare verso la superficie della pelle, mentre per cause strettamente ormonali nelle donne si ha un posizionamento di adipe anche su gambe e glutei; sono questi i motivi che danno alla cellulite il felice primato di essere l’inestetismo per eccellenza delle donne nelle quali si manifesta per circa il 90 percento della popolazione a partire dai 20 anni e degenera con l’avanzare dell’età.

Tra le cause generatrici e aggravanti di questo inestetismo ci sono disturbi del metabolismo, postura errata, problemi nutrizionali, fattori ormonali e genetici, importante anche la componente di sedentarietà che influisce sulla microcircolazione e sulla ritenzione idrica, ma anche lo stress, le cattive abitudini alimentari, il sovrappeso e il fumo sono considerate cause scatenanti che degenerano nell’ipertrofia, cioè nel ristagno dei liquidi nella zona adiposa e nella conseguente diminuzione del flusso sanguigno (cosiddetti liquidi in eccesso).

 

Gli stadi

Esistono 4 stadi di questo fenomeno: nel primo stadio la cellulite è in condizione ancora reversibile, la pelle è meno elastica e la circolazione sanguigna comincia ad alterarsi.

Nel secondo stadio la pelle continua a perdere la sua elasticità e la sua morbidezza, peggiora la sensibilità in queste zone.

Nel terzo stadio la degenerazione comincia ad aggravarsi, la pelle a buccia d’arancia è visibile, il tessuto connettivo è alterato e in alcuni casi si ha anche dolore se sollecitata alla palpazione.

Nel quarto ed ultimo stadio è presente l’alterazione marcata dei tessuti che risultano irregolari al tatto e compaiono delle striature e talvolta del dolore spontaneo.

I tipi di cellulite

Dura: si manifesta soltanto se “pizzicando” la pelle tra le dita, tipica delle persone giovani.integratori anticellulite

Acquosa o flaccida: compare con l’avanzare dell’età ed è invisibile quando si distende la pelle (ad esempio in posizione distesa), questo tipo è caratterizzato da cellule molto ricche d’acqua.

Mista: condizione mista tra l’acquosa e la dura.

Grassa: quando la massa grassa copre il tessuto irregolare e lo nasconde tendendolo, che però compare se si “pizzica” la pelle tra le dita.

Linfoedematosa: condizione in cui la cellulite è ricca di liquidi, edemi e forte ritenzione idrica con comparsa di tessuto spugnoso irregolare e gonfiore.

Come combatterla

Il consiglio più diffuso in assoluto è quello di fare uno sport e tanto esercizio fisico, meglio se aerobico, che permette di rassodare tutto il corpo, gambe, glutei, cosce e braccia; inoltre lo sport continuativo e fatto con costanza permette di ridurre la ritenzione idrica. 

Elemento importante di prevenzione è anche l’alimentazione, seguire una dieta adeguata e sana, conducendo uno stile di vita salutare è un elemento fondamentale per prevenire e combattere la liposclerosi e migliorare la micro circolazione. 

Esistono inoltre dei trattamenti per combattere la cellulite, da quelli invasivi come la liposuzione a quelli con massaggi come la pressoterapia passando dalle somministrazioni farmaceutiche fino ad arrivare agli integratori alimentari.

Gli integratori alimentari efficaci

integratori anticelluliteIn commercio esistono moltissimi integratori alimentari, alcuni di tipo naturale altri additivati, ma è necessaria una valutazione attenta per comprendere il loro reale potere e la loro efficacia provata.

Il primo che proponiamo è il BioNike Defence Body Reduxcell Integratore Anticellulite a cessione differenziata grazie alle compresse multistrato.
Gli ingredienti naturali di questo prodotto hanno degli effetti portentosi, gli estratti di Centella e Ananas contrastano gli inestetismi della cellulite e insieme agli estratti di Meliloto Ananas e Uva favoriscono la funzionalità del microcircolo e il drenaggio dei liquidi corporei.
La Vitamina C contribuisce alla formazione del collagene per il normale funzionamento dei vasi sanguigni e l’estratto di Coleus forskohlii favorisce l’equilibrio del peso corporeo. 
Migliora inoltre il microcircolo, svolge azione vasoprotettiva, favorisce il drenaggio dei liquidi e riduce eventuali edemi. Da assumere con acqua una compressa al giorno a stomaco vuoto.

Il Chefaro Pharma Gold Advance nuovo metodo cellulare contiene ingredienti naturali quali: Melitolo, cumarina, thè verde, curcuma, coleus forskolii, ippocastano, centella e rabarbaro e grazie all’azione combinata di essi oltre a svolgere l’azione vasoprotettiva, aumenta il micro flusso circolatorio (fluidificante) e favorisce l’equilibrio del peso corporeo.
Le donne che lo hanno testato continuano ad utilizzarlo e sono totalmente soddisfatte.

Infine Attivi Puri di Collistar, a base di caffeina più escina, trattamento notturno doppio effetto anticellulite e snellente.
Da uso esterno effetto shock permette di ottenere una pelle levigata già dopo il primo utilizzo.

1 thought on “Integratori anticellulite, funzionano?”

luisa

Ciao, quanto tempo impiegano gli integratori a fare effetto?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *